durelli-di-pollo-fermente-000
Salato,  Secondi piatti di carne

Durelli di pollo in umido. Un piatto povero, saporito e leggero


Altro che filetto e controfiletto, i durelli di pollo sono tra i pezzi di carne meno pregiata che possano esistere.
Immagino che qualcuno storcerà il naso e qualcun altro sarà sorpreso da questa mia scelta, ma la mia cucina quotidiana è lontana dai libri dei grandi chef sui quali studio.
Amo i piatti poco elaborati, tre, quattro ingredienti in tutto, che mi consentano di apprezzare la completezza di una pietanza e appagare il bisogno di una cucina normale, casereccia e casalinga. Una cucina pulita, lineare. Verace.

Negli ultimi anni si cerca di dare risalto alla cucina tradizionale e povera italiana, a quei piatti che hanno protagonisti cibi che la stragrande maggioranza della gente ritiene di dover scartare nella scelta della propria spesa.
Dunque, nell’ottica di una rivalutazione della cultura culinaria popolare del nostro territorio, voglio proporvi questa ricetta semplicissima, ma davvero buona, sana e genuina.
I durelli hanno una consistenza particolare, quasi nervosa e croccante, e un sapore peculiare. E costano pochissimo.

durelli-di-pollo-fermente-001

Durelli di pollo in umido

Ricetta per 4 persone:
800 gr di durelli di pollo
3 cipolle dorate grandi
mezzo bicchiere di vino bianco
brodo di pollo o acqua q.b.
1 rametto di rosmarino
sale
olio extravergine di oliva

Procedimento:
Lavate e asciugate i durelli di pollo, tagliandoli in pezzettoni grossi, a seconda delle vostre preferenze.
A parte tritate grossolanamente le cipolle, mettendole poi a dorare con tre cucchiai di olio extravergine d’oliva, a fiamma bassa.
Quando si saranno imbiondite le cipolle, versate i durelli di pollo, fate rosolare brevemente e versate il vino a sfumare.
Aggiungete a questo punto il brodo, circa un bicchiere e mezzo, oppure dell’acqua. Regolate con il sale.
Mettete il rametto intero di rosmarino, facendo attenzione a non rimestarlo troppo, per non romperlo e spargere gli aghi.
Fate cuocere a fiamma bassa, coprendo la padella con un coperchio, per circa 20 minuti, controllando di tanto in tanto che non serva aggiungere altro brodo.
Togliete il rosmarino, controllate che non serva aggiungere altro sale e spegnete il fuoco.
Serviteli caldissimi e armatevi di un buon pane per fare la scarpetta.

Vuoi una ricetta per un pane adatto? Scegli tra i miei pani a lievitazione naturale! Puoi trovarli cliccando QUI.

durelli-di-pollo-fermente-000

Resta aggiornato con le nuove ricette! Lascia un like alla mia pagina Facebook!

5 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *