Muffin Inglesi
Lievito Madre,  Pane e Pizza,  Salato

Muffin Inglesi: da cuocere in padella, con lievito madre o lievito di birra.

Muffin Inglesi
I muffin inglesi, in questo periodo, sono la soluzione ideale per i problemi di fretta e mancata voglia di accendere il forno.
Sono sicura possiate capirmi se vi dico che volevo assolutamente qualcosa di simile al pane, soffice, ma facile e senza troppe attenzioni. Una cosa rapida, insomma, di quelle da poter impastare prima di andare a lavoro e continuare a lavorarle al mio ritorno, nel primo pomeriggio.
Mi sono ricordata allora di una specie di paninetti piatti, che mangiai anni fa a casa di un’amica: i Muffin Inglesi.
Scordatevi il dolcetto americano, questi non hanno nulla a che vedere con i classici muffin da pasticceria d’assalto. Sono una preparazione neutra, tra l’altro molto semplice e che si può fare impastando serenamente a mano.
L’aspetto migliore è la cottura in padella.

muffin inglesiInoltre, se volete preparare i vostri muffin inglesi in giornata, impastate al mattino usando il lievito rinfrescato la sera precedente. Per l’ora della merenda avrete i muffin pronti!
Attualmente ho in casa circa 25 gradi, ma se è inverno e volete accelerare la lievitazione, ricordatevi di aiutarvi con la lucina del forno.

Per restare aggiornato con le nuove ricette, lascia un LIKE alla mia pagina Facebook!

Ricetta:
100 gr di lievito madre
330 gr di farina 0
165 gr di latte
100 gr di acqua
45 gr di burro morbido
un cucchiaino pieno di zucchero
un pizzico di sale
poco burro per ungere la padella in cottura

Se non avete il lievito madre, procedete così:
5 gr di lievito di birra
400 gr di farina
130 gr di acqua
Il resto della ricetta resta invariato.

Procedimento:

Sciogliete il lievito nel latte e nell’acqua, aggiungendo poi lo zucchero e la farina. una volta ottenuto un buon impasto, morbido, ma liscio, aggiungete il burro a temperatura ambiente e il sale.
Lavorate l’impasto tra le mani su un piano liscio, cercando di non aggiungere farina se riuscite. Una volta incordato, fare tre serie di pieghe a tre, a distanza di 20/30 minuti l’una dall’altra, mettendo poi l’impasto in ciotola, coperto con pellicola.
muffin inglesi
A raddoppio avvenuto, spolverando con della farina il piano da lavoro, appiattite l’impasto col mattarello e coppate dei dischi del diametro di circa 8 cm. Per coppare, vanno benissimo anche un bicchiere o una tazza.
Posate delicatamente i dischi ottenuti in teglia rivestita con carta forno e coprite poi ancora con pellicola.

Gli scarti possono essere reimpastati e coppati ancora, ma saranno esteticamente meno belli. Io preferisco farne un mega muffin, magari da consumare subito, mentre i muffin “normali” vengono surgelati.

Ponete i dischi ottenuti nuovamente a lievitare e quando saranno quasi raddoppiati, scaldate sul fuoco una padella, ungendola con pochissimo burro, quanto basta perchè i muffin non si attacchino.
Disponeteli quindi sulla padella, anche vicini tra loro. Serviranno circa 5 minuti per lato, a fuoco medio basso.
Io ho coperto la padella con un coperchio, per far sì che l’umidità dell’impasto non andasse del tutto perduta.muffin inglesiA questo punto, i vostri muffin inglesi sono pronti!
Vengono tradizionalmente consumati all’ora del tè, farciti con salmone o salumi o uova, ma anche con burro e marmellata.
Noi li abbiamo provati con prosciutto e pomodoro e con tanta, tanta, tanta crema alle nocciole!


muffin inglesi

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *