pasta-con-la-mollica
Primi piatti,  Salato,  Senza categoria

Pasta con la mollica, un piatto della tradizione semplice e sano

 pasta-con-la-mollica

Ok, stiamo per finire questa prima settimana di dieta dopo le feste, domani è domenica e allora pasta, no? Pasta con la mollica!! 😀
Negli anni dell’università, la pasta con la mollica era il piatto dopo gli esami, il dopo stress, l’attimo di quiete dopo la tempesta. E si preparava per tutti. Era tra i piatti più apprezzati in casa, quando eravamo tutti giovani e senza rughe.
All’epoca la preparavo in maniera un pochino diversa, ma si sa, negli anni i gusti si affinano e soprattutto le tecniche, allora capisci che la mollica è più buona se tostata a parte e i pomodori freschi danno un meraviglioso tocco di colore e sapore.

La pasta con la mollica è un piatto della tradizione meridionale in generale, probabilmente di derivazione siciliana, e più o meno ogni famiglia lo prepara con qualche piccola variante. Mia madre, per esempio, fa una semplice aglio e olio e poi mette il pan grattato direttamente in padella, facendolo andare qualche secondo con il resto del condimento, prima di inserire la pasta; io ho voluto mantenerne la croccantezza, tostandolo a parte e inserendolo direttamente sulla pasta già condita.

pasta-con-la-mollica

E’ un piatto particolarmente semplice e godurioso, che si prepara davvero in pochissimo tempo e con ingredienti semplicissimi.

Pasta con la mollica

Ricetta per 4 persone
280 gr di spaghetti
200 gr di pomodori ciliegino
6 filetti di alici
1 spicchio di aglio
3 cucchiai di pangrattato
2 cucchiai di olio
sale
qualche filetto di alici per la decorazione del piatto (facoltativo)

Resta sempre aggiornato sulle nuove ricette, lascia un LIKE alla mia pagina Facebook!

Seguimi su Instagram, cerca @fermente_cookingblog

Procedimento

La pasta con la mollica è un piatto molto veloce, per cui si prepara tranquillamente mentre cucinate gli spaghetti.
Cominciate mettendo a bollire l’acqua in pentola.
Intanto, lavate i pomodorini e divideteli in due o quattro spicchi.
In una padella capiente – dovrete saltarci brevemente la pasta dopo – mettete due cucchiai di olio, lo spicchio d’aglio sbucciato e passato allo schiaccia-aglio, e ponete sul fuoco, lasciando appena sfrigolare l’olio prima di versate anche i pomodorini tagliati. Salate subito secondo le vostre abitudini, così i succhi del pomodoro verranno subito fuori e verranno cotti senza l’aggiunta di acqua.
Se necessario, prendete l’acqua di cottura della pasta per far appassire i pomodori. Quando sono quasi pronti, aggiungete anche i filetti di alici sminuzzati in precedenza. Fate andare tutto insieme per un paio di minuti, mescolando al bisogno e poi spegnete se la pasta ancora non è pronta.
A parte, in un padellino, mettete a tostare a fiamma bassa il pangrattato, rigirandolo con frequenza finchè non si sarà dorato. Fate attenzione, perchè tende a bruciarsi il fretta.

Quando gli spaghetti sono cotti al dente, scolateli bene e saltateli brevemente insieme al condimento, accendendo la fiamma sotto la padella per un minuto scarso.
A questo punto, spegnete e aggiungete il pangrattato tostato, tenendone da parte un pochino per la decorazione, amalgamate bene il tutto e impiattate.

Se volete, potete decorare il piatto con pezzi di filetti di alici ben scolati e una piccola spolverata di pangrattato tostato.

Buon appetito! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *